Lavorare con gli archetipi: POSEIDONE

REGNO DEL MARE. EMOZIONE, PASSIONE, ISTINTO

FontanaNettunoRoma-poseidone
Il mito
 – il dio del mare (Nettuno per i romani) è una divinità che esprime la potenza massima unita alla massima passione. Capace di scatenare maremoti è altrettanto capace di calmare le acque: sa essere violento, vendicativo, distruttivo, ma anche misericordioso, compassionevole e protettivo. Violentatore di donne, ha molte amanti e numerosi figli. Per proteggere e vendicare uno di questi – Polifemo – scatena la sua vendetta al punto da spingere Ulisse per mare per dieci anni. Il suo simbolo è il tridente.

L’archetipo – in quanto dio degli abissi, rappresenta l’inconscio, le “turbolenze emotive”, i sentimenti e gli istinti personali rimossi, rappresenta quell’aspetto del maschile che raramente trova il diritto di espressione. Le emozioni si manifestano in maniera violenta e spesso prendono la forma della rabbia e della vendetta, celando il dolore. Poseidone tuttavia non è solo istinto e passione: la sua parte cognitiva, unita a quella istintuale, gli consente di costruire relazioni. Come Zeus è ambizioso e non tollera la sconfitta, tuttavia non è capace di strategia e si muove guidato dall’emozione.

Il bambino – se nasce in una famiglia capace di accogliere e dare voce ai sentimenti e alle intense emozioni, alla gioia del caos e della creatività, il bambino con archetipo Poseidone sarà fortunato, ma appena entrato nel vero mondo (es. scolastico) dovrà fare i conti con una serie di frustrazioni e difficoltà. Se, diversamente, crescerà in una famiglia molto normativa, rischierà di dover reprimere questa sua parte vitale. L’ideale per lui è crescere dove c’è buon equilibrio tra emozioni, libertà e norma.

L’uomo – chi è mosso da questo archetipo sa provare emozioni dirompenti e profonde, espresse in maniera spontanea e immediata. Non è costante nelle relazioni, cercando sempre nuove emozioni e stimoli. In ambito lavorativo si muove bene se a contatto con la natura o con le persone. Padre e marito protettivo, vede nella famiglia un valore fondamentale, ha tuttavia un’impostazione patriarcale che può sfociare nella violenza. Se ciò viene evitato, è capace di relazionarsi “a cuore aperto” e, là dove è consapevole delle proprie emozioni, diventa ricchezza per l’intero nucleo familiare e amicale.

Aspetti negativi – emotivamente instabile, con esplosioni di rabbia ed emozioni forti, mette facilmente da parte buon senso e razionalità arrivando a distruggere. Desiderio di vendetta. Bassa autostima. A rischio di droghe e utilizzo non controllato di psicofarmaci.

La strada per evolvere – diventare consapevole della propria emotività incontrollata e imparare a riconoscere le emozioni (in aiuto viene l’archetipo di Ade); imparare a comunicare con pacatezza i propri sentimenti e la propria affettività (archetipo di Ermes), sublimare in creatività la propria rabbia distruttiva (Efesto), favorire determinazione e lucidità di pensiero (Apollo) nonché forza di volontà (Zeus).

poseidone quadro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: